Auto Archivi - Love Motors

Categoria: Auto

Audi SQ7

Audi SQ7

La Casa dei Quattro anelli punta ancora sul diesel e sulle elevate prestazioni svelando l’inedita Audi SQ7 TDI, versione top di gamma e “high performance” del celebre SUV tedesco di grandi dimensioni.

 

Clicca sull’immagine per approfondire…

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accesori Auto

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

I Nostri Social

Ford Focus RS

Ford Focus RS

La Quarta generazione di Ford Focus RS è attesa entro al fine del 2020, sarà per la più estrema delle Focus.

 

Clicca sull’immagine per approfondire…

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accesori Auto

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

I Nostri Social

Lexus UX

Lexus UX

Lexus UX

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La Lexus UX è la parente nobile della Toyota C-HR, da cui prende la base meccanica proponendo finiture più curate e un motore sempre ibrido, ma più potente. 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accessori Auto

I Nostri Social

Opel Calibra compie 30 Anni

Opel Calibra compie 30 Anni

A trent’anni dal lancio, la Opel Calibra mantiene intatte tutte le caratteristiche che le valsero un posto al sole tra le grandi coupé a trazione anteriore.

 

Clicca sull’immagine per approfondire…

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accesori Auto

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Per gli appassionati di questo splendito modello..

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Skoda Scala

Skoda Scala

skoda scala

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La Scala è la nuova due volumi di casa Skoda. È spaziosa, comoda e ben fatta. In più monta un piccolo 1.0 turbobenzina che consuma come un diesel.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accessori Auto

I Nostri Social

Bentley Flying Spur

Bentley Flying Spur

Bentley Flying Spur

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Nuovo stile e nuovo pianale per la berlina di lusso inglese, ancora più spaziosa all’interno.

 

Nell’anno del centenario Bentley presenta la terza generazione della berlina Flying Spur, la quattro porte derivata dalla coupé Continental GT che andrà a vedersela con altre ammiraglie di lusso, a partire dalla Rolls Royce Ghost fino alle versioni più potenti delle Audi A8, BMW Serie 7 e Mercedes Classe S.

 

La nuova Flying Spur ha linee più scolpite e marcate della vecchia generazione, che riflettono le novità allo stile viste con le Continental GT e il SUV Bentayga: si notano quindi il frontale massiccio, i fari a led lavorati per ricordare un diamante tagliato e la grande mascherina anteriore, più ampia che in passato e resa ancor più vistosa alla rifinitura a listelli verticali.

 

Le nervature laterali danno carattere alla fiancata, che al pari del coperchio del baule è più “movimentata” e tridimensionale rispetto al vecchio modello. Sul cofano è presente la statuetta della B Alata, un dettaglio che fa capire di essere al volante di una vera Bentley.

 

La Flying Spur è un’automobile studiata per essere guidata da uno chaffeur, quindi i passeggeri posteriori saranno felici di sapere che la terza generazione è basata su un pianale allungato di 13 cm nel passo rispetto al vecchio modello, lo spazio per le ginocchia non manca nemmeno per gli spilungoni.

 

Il telaio in alluminio deriva dalla Continental GT, ma è stato rivisitato in funzione della lunghezza maggiorata, perché la Flying Spur misura 5,30 metri in lunghezza. L’abitacolo è un trionfo di legni e pellami, anche se non mancano concessioni alla tecnologia: nella consolle è presente ad esempio uno schermo tattile da 12,3”.

 

Il display è ribaltabile, in modo da essere richiamato solo quando serve e consentire al guidatore di personalizzare l’aspetto della consolle: può scegliere fra lo schermo, una superficie in legno e tre indicatori a lancetta per la bussola, il termometro e il cronometro. I sedili sono riscaldabili, ventilati e hanno la funzione massaggio.

 

L’ammiraglia inglese è spinta dal motore a benzina W12 6.0 biturbo da 635 CV e 900 Nm, in grado di regalarle un certo brio nonostante il peso di 2435 chili. Bentley dichiara un tempo di 3,8 secondi per lo scatto da 0 a 100 km/h e una velocità massima di 333 km/h.

 

Il cambio, un robotizzato doppia frizione a 8 marce, si abbina alla trazione 4×4: la ripartizione non è fissa al 40:60 fra gli assai delle ruote come per il vecchio modello, ma può variare automaticamente a seconda della velocità, dello stile di guida e del fondo stradale.

 

La Flying Spur è dotata inoltre delle sospensioni con molle ad aria, delle ruote posteriori sterzanti e delle barre anti-rollio attive, in grado di ridurre il coricamento laterale della vettura. Anche lo scarico è controllato dall’ elettronica, perché emette una “voce” più o meno intensa a seconda delle preferenze.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accessori Auto

I Nostri Social

Audi A3 Sportback g-tron

Audi A3 Sportback g-tron

Più briosa rispetto al modello 2018, la nuova Audi A3 Sportback g-tron, brilla anche per il risparmio alla pompa, grazie a consumi medi di 3,5 kg/100 km. 

 

Clicca sull’immagine per approfondire…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

I Nostri Social

Mercedes-Benz EQC

Mercedes-Benz EQC

Mercedes-benz EQC

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Le auto elettriche sono sempre più comuni e anche Mercedes è della partita con la EQC, un SUV di circa 4,7 metri con motori elettrici da 300 kW (408 CV).

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accessori Auto

I Nostri Social

Cadillac CT4

Cadillac CT4

La nuova Cadillac CT4 è una berlina a trazione posteriore rivale della BMW Serie 3. La versione sportiva CT4-V ha 320 CV.

 

Clicca sull’immagine per approfondire…

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accesori Auto

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

I Nostri Social

Auto anni 80: Peugeot 205 GTI 1.9 Plus

Auto anni 80: Peugeot 205 GTI 1.9 Plus

Peugeot 205 GTI

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Un tuffo nel passato con le hot-hatch vecchia scuola, quelle ignoranti e con poca elettronica! La 205 GTI 1.9 Plus è un vero gioellino, capace di regalare ancora forti emozioni a distanza di 30 anni!

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accessori Auto

I Nostri Social

Aston Martin DBS Superleggera

Aston Martin DBS Superleggera

Aston Martin DBS Superleggera

Ha una velocità massima di oltre 330 all’ora, uno 0-100 km/h in 3”2 e una potenza di 725 CV: ecco alcuni dei numeri da brivido della Aston Martin DBS Superleggera.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accessori Auto

I Nostri Social

Il “Computer” della Formula 1, Niki Lauda

Il "Computer" della Formula 1, Niki Lauda

Niki Lauda era soprannominato il “Computer” ma nella sua vita di calcolato c’è stato davvero poco.

 

Clicca sull’immagine per approfondire…

La scorsa notte è mancato il tre volte campione del mondo di Formula 1 Niki Lauda. Aveva 70 anni.

 

Clicca sull’immagine per approfondire…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

I Nostri Social

Auto: Test Drive di alcune ultime uscite, tra cui il Concept Kia Habaniro

Auto: Test Drive di alcune ultime uscite, tra cui il Concept Kia Habaniro

Concept Kia Habaniro

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Test Drive di:

Lancia Ypsilon Black and Noir

Kia Habaniro 

Hyundai Ioniq 

DS3 Crossback 

Ford Mondeo SW Hybrid 

Opel Insignia GSi 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accessori Auto

I Nostri Social

Anniversario Audi A4, compie 25 anni

Anniversario Audi A4, compie 25 anni

Lanciata nel 1994, la berlina media A4 è stata nel 2018 l’Audi più venduta al mondo e ha superato i 7,5 milioni di esemplari prodotti.

 

Clicca sull’immagine per approfondire…

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accesori Auto

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

I Nostri Social

Con Classe A35 AMG alla Coppa Milano Sanremo 2019

Con Classe A35 AMG alla Coppa Milano Sanremo 2019

classe a 35 amg

All’11^ rievocazione storica della Coppa Milano San Remo, la gara più antica a livello nazionale e non solo, con la prima edizione datata 1906.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accesori Auto

I Nostri Social

BMW X3 vs Mercedes GLC

BMW X3 vs Mercedes GLC

2020 BMW X3 vs Mercedes GLC

BMW X3 2020: La BMW X3 xDrive30i standard 2020 continuerà a essere di serie con un motore turbo a quattro cilindri da 2,0 litri che produrrà 248 cavalli e 258 piedi della coppia. Il modello M40i aggiornato continuerà con il suo motore sei cilindri turbo da 3,0 litri con 355 CV e 369 NM di coppia. Entrambi i motori continueranno con la trasmissione automatica standard a otto rapporti. La BMW X3 M per il 2020 introdurrà un sei cilindri turbo da 3,0 litri con un selvaggio 473 CV e 442 NM di coppia. Ciò comporterà uno sprint di 4,1 secondi a 60 mph, rendendo 0,5 secondi più veloce rispetto all’X3 M40i e 1,9 secondi più veloce rispetto all’X3 xDrive30i.

 

Mercedes-Benz Classe Glc 2020: La Mercedes-Benz Glc 2020 è dotata di potenti motori che offrono velocità e una capacità eccezionali in termini di risparmio di carburante. La GLC 300 riceve un motore turbocompresso da 2 litri che eroga 241 CV. Gli stili AMG hanno due V-6 turbo con uscite più grandi. Tutti i motori sono accoppiati con il cambio intelligente a 9 rapporti. L’ibrido Connect-in GLC 350e si trasforma in un powertrain capace di sfornare 362 CV.

Confronto di Stile, Eleganza e tecnologia..

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
CLICCA QUI--> Accessori Auto

I Nostri Social

Consigli e Novità Auto

Consigli e Novità Auto

consigli e novità auto

Avete cambiato i pneumatici invernali? Bisogna farlo entro il 15 maggio, in questo video le regole per evitare pesanti sanzioni.

Parleremo poi delle novità di Audi, Hyundai, Ford, Peugeot, Nissan e Mazda.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Tutto ciò che serve per la tua Auto: accessori, prodotti per la pulizia, gadget e tanto altro!

Shop auto Motors
Clicca QUI--> Accessori Auto

I Nostri Social

Audi Quattro

Audi Quattro

audi quattro

Uno dei modelli più importanti e iconici di casa Audi…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Per glia appassionati di questo Iconico Modello…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

I Nostri Social

Confronto tra Crossover

confronto crossover

Scopriremo nel dettaglio quattro auto dal design personale, adatte alla città per via delle dimensioni contenute e della posizione di guida rialzata, ma allo stesso tempo capaci di offrire abbastanza spazio e comfort per affrontare anche lunghi viaggi.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Audi E-TRON: Un SUV da 408 CV con due motori elettrici e un pacco batteria da 95 kWh

audi e tron

Audi E-Tron è la prima auto elettrica di Audi, un SUV da 408 CV con due motori elettrici e un pacco batteria da 95 kWh. Omologato con un’autonomia dichiarata di 400 chilometri in WLTP, Audi E-Tron è al top della gamma tedesca, con le tecnologie di ADAS per la guida autonoma di Livello 2, comfort acustico al vertice del segmento, abitacolo curato e tecnologico con Audi Virtual Cockpit e la trazione integrale elettrica quattro.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Testacoda Vettel

Sebastian Vettel spiega il testacoda che lo ha escluso dai giochi per il podio in Bahrain.

 

Clicca sull’immagine per approfondire…

Alfa Romeo 147 GTA

Alfa Romeo 147 GTA

L’Alfa Romeo 147 GTA è una hot-hatch fuori dagli schemi che nasconde sotto al cofano uno dei migliori motori mai creati dalla casa del Biscione..

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Volkswagen T-Cross

vw t cross

La nuova Volkswagen T-Cross si presenta in concessionaria con uno stile che si rifà a quello delle sorelle maggiori, in particolar modo nella zona frontale, senza dimenticare un pizzico di originalità nelle linee di coda. Tre gli allestimenti al via della commercializzazione: Urban, Style e Advanced con numerose personalizzazioni e stili interni.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ferrari F8 Tributo

ferrari f8 tributo

Aumentano le prestazioni ma aumenta anche la facilità di guida: la F8 Tributo vanta il motore V8 più potente mai montato su una Ferrari che non fosse parte di una serie speciale, senza però sacrificare la semplicità e il divertimento per chi si mette al volante di questo nuovo gioiello.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Seat TARRACO: la tecnologia del grande SUV spagnolo

seat tarraco

Tanta la tecnologia, dalla strumentazione Seat Virtual Cockpit all’infotainment da 8 pollici con comandi gestuali e AmazonAlexa. Due anteprime per gli ADAS: il Pre-Crash assist e il Rollover Assist.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Motor Valley Fest

Motor Valley Fest

La leggendaria Terra dei Motori si racconta per la prima volta in un vero e proprio Festival.

 

Clicca sull’immagine sotto per approfondire…

BMW Vision iNEXT: SUV elettrico, autonomo e connesso

BMW Vision iNEXT

BMW Vision iNEXT è il prototipo che aprirà la strada ad un SUV elettrico di nuova generazione previsto per il 2021. L’auto elettrica è connessa alla rete con l’assistente vocale che traduce le spie dell’auto in messaggi per il guidatore.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Volkswagen GOLF GTI: Prova di tutti i modelli

golf gti

Dal 1976 ad oggi la Golf GTI é simbolo di sportività e comfort firmati Volkswagen. Dalla prima Golf GTI, siamo arrivati alla Golf VII della variante GTI TCR passando per altre cinque generazioni di vetture che hanno segnato di volta in volta il modo di pensare e concepire questo genere di vetture nel segmento C.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Per gli appassionati di questo storico modello…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Porsche Cayman 718

Porsche 718 Cayman 718 Cayman
La nuova generazione della compatta coupé di Zuffenhausen, una vettura molto piacevole da guidare, sia su strada che in pista.
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Per gli amanti del marchio sportivo di lusso: tutti i fatti importanti sulla storia di Porsche in un unico libro…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Alpine A110

Alpine a110

Una macchina formidabile, qualcosa di piacevolmente diverso da guidare.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Confronto stilistico con il modello originale..

Per gli appassionati e collezionisti di questo storico e attuale modello…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Jannarelly Design-1: Roadster da sogno

jannarelly design 1

La Jannarelly Design-1 è l’ennesima nuova vettura sportiva a uscire dalla crescente industria automobilistica di Dubai. 

La città degli Emirati è diventata un punto di riferimento per il lusso e le supercar di lusso, poiché la città è uno dei centri commerciali più rinomati al mondo.

La Jannarelly Design-1 è una vettura sportiva in stile retrò che racchiude le esigenze di base di una roadster agile. 

L’uomo dietro lo stile della Design-1, Anthony Jannarelly, ha alcuni disegni degni di nota al suo nome tra cui Lykan HyperSport e Fenyr SuperSport di W Motors

Ha anche progettato il Sand Racer di Zarooq Motors , un dune-basher con 4 ruote motrici progettato per affrontare le numerose dune di sabbia degli Emirati Arabi con aplomb pur essendo completamente legale. 

Durante la progettazione dello Zarooq Sand Racer, Jannarelly ha unito le sue abilità a quelle di Frederic Juillot, un amante delle auto e un produttore di imbarcazioni su ordinazione che si è rivelato un esperto nel campo dei materiali compositi. 

Insieme sotto la bandiera di Jannarelly e Juillot Special, hanno iniziato il marchio automobilistico Jannarelly.

La Design-1 presenta stili di design presi in prestito dalle eccellenti piccole auto sportive europee che erano prevalenti negli anni ’60. 

Jannarelly Automotive descrive la sua nuova vettura come una roadster a 2 posti completamente personalizzabile, a trazione posteriore, dotata di un layout motore posteriore-centrale. 

La macchina pesa solo 710Kg ed è alimentato da un Nissan -sourced, naturalmente aspirato, 3,5 litri V6 che produce circa 308 CV e 371 Nm di coppia. 

Il motore è abbinato a un cambio manuale a 6 marce con differenziale a slittamento limitato. La combinazione della sua potenza elevata e del suo corpo leggero significa che l’auto dovrebbe essere ottima per guidare in pista, come sostiene l’azienda. 

È in grado di raggiungere una velocità massima di circa 220 km/h e vanta una accelerazione stimata di 0-100 km/h di 4 secondi.

L’auto è stata progettata per inculcare il meglio di entrambi i mondi; linee vintage e ingegneria meccanica semplice derivante dalle vetture sportive degli anni ’60 combinate con materiali moderni complessi e leggeri.

Il front-end ha le tracce degli iconici piloti Le Mans degli anni ’50, tra cui la Ferrari 250 TR e la Jaguar D-Type sportscar.

È interessante notare che, tra i recenti disegni di auto, la facciata anteriore sembra molto simile a quella della Jaguar C-X75 Conceptche. 

Al posteriore, la Design-1 ha due piccoli fanali rotondi e un enorme diffusore posteriore. Il telaio è realizzato con tubi in acciaio leggero e pannelli strutturali in alluminio, mentre il corpo è composto da pannelli in fibra di vetro non strutturale o in fibra di carbonio stampata.

Per mantenere il peso più basso possibile, molti altri componenti come i sedili della Design-1 sono anch’essi in fibra di carbonio.

 

Le auto saranno assemblate a mano presso la sede dell’azienda a Dubai.

Ispirata alle “barchette” degli Anni 50, questa spider “cucita a mano” attinge alle tecnologie più recenti per restituire un piacere di guida antico.
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Alfa Romeo 4C

alfa 4c

E’ una coupé sportiva progettata per unire una linea raffinata a prestazioni di alto livello.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Per gli appassionati e collezionisti di questo splendido modello..

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ferrari Testrossa: una delle auto più iconiche degli anni 80!

Ferrari testarossa

Una delle Ferrari più distintive e identificative di sempre, un vero simbolo.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Per gli appassionati e collezionisti di questa storica e indimenticabile Icona anni ’80…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Auto storica: La DS Citroen SM Maserati

citroen sm

Alla fine degli anni ’60, la Citroen acquisì un interesse nella casa automobilistica italiana Maserati.

La grande Citroen SM fu il primo frutto di questo matrimonio (SM viene dalla serie Maserati ).

Presentato per la prima volta al Salone di Ginevra del marzo 1970, la Citroen SM fu lanciata in Francia nell’agosto dello stesso anno. La SM era il veicolo di punta di Citroen in competizione con altre GT ad alte prestazioni dell’epoca di produttori come Jaguar, Lotus e Porsche.

La SM era anche il modo in cui Citroën dimostrava quanta potenza e prestazioni potevano essere soddisfatte in un progetto di trazione anteriore.

Veloce e raffinata, con un’eccellente maneggevolezza, dopo aver appreso un tocco sensibile con lo sterzo e i freni, la SM era una vettura di lunga percorrenza, superba e perfettamente stabile alla velocità e familiare ai possessori di DS.

Progettato internamente dal capo progettista di Citroen, Robert Opron, la SM è un design e un’esecuzione Citroën, in particolare con la sua parte anteriore più ampia e l’enfasi sulle ruote anteriori e la “glasshouse” di luci. 

Inoltre, molti dettagli riflettono il background americano di M. Opron, in particolare le “pinne” troncate nella parte posteriore. Il potere proveniva da una versione V-sei più piccola del motore V-otto quad-cam long-life di lunga durata.

citroen ds sm maserati retro

Come il DS, la SM aveva la trazione anteriore, con il gruppo cambio/cambio-differenziale appeso davanti al motore compatto. 

Il suo 170 CV attraverso le ruote anteriori è stato gestito da ammortizzatori autolivellanti idropneumatici di Citroen ora ben collaudati, collegati con i freni a disco a quattro ruote e servosterzo ultra rapido.

La SM ha combinato molte caratteristiche insolite, luci che ruotano con lo sterzo, un esclusivo autocentrante e sterzo completamente motorizzato, fari autolivellanti, un meccanismo di tergicristallo che è “sensibile” alla pioggia e molte altre caratteristiche che ora sono un luogo comune nelle automobili di oggi. 

Infatti, sedendo in un SM oggi, a parte lo stile degli interni degli anni ’70, non c’è nulla che ti faccia pensare che l’auto sia vecchia o obsoleta.

Gran parte della tecnologia della SM è stata portata avanti alla CX, lo sterzo DIRAVI è l’esempio più ovvio. 

Il motore da 3 litri è stato utilizzato nel Merak di Maserati che, insieme al Khamsin, ha utilizzato l’impianto idraulico ad alta pressione di Citroen.

La SM non fu mai prodotta nella guida a destra, anche se alcuni prototipi furono costruiti dal concessionario Hertfordshire Citroen, Middleton Motors. 

La SM è stata venduta con tre motori molto simili, piccoli e leggeri.

I motori, sempre montati dietro l’assale anteriore erano:

2.7 L V6 con carburatori Weber 42 DCNF (170 CV) (1970-1972)

2,7 L V6 con iniezione Bosch D-Jetronic (178 CV) (1973-1975)

3.0 L V6 con carburatori Weber 42 DCNF (180 CV) (1973-1975)

citroen ds sm

Nel 1970 fu un’auto del futuro, l’auto con la trazione anteriore più veloce da realizzare.

È stato un esempio di auto come simbolo di ottimismo e tecnologia progressista, prima che la crisi di carburante della metà degli anni settanta e i problemi più recenti di congestione e consapevolezza dell’ambiente facessero cadere l’auto grande e potente. 

C’è una storia, che il primo SM importato per un salone è stato spedito via aereo e all’atterraggio durante l’ispezione doganale una luce è esplosa a causa dei cambiamenti nella pressione dell’aria, quindi le luci avvolte sono state bandite.

I componenti della SM hanno vissuto nella Maserati Merak (motore) e nella Lotus Esprit (trasmissione).

Nissan ha fabbricato una piccola berlina a tre porte alla fine degli anni ’70 che utilizzava molti spunti stilistici della SM, incluso il portellone. 

Il successo Citroen CX portò avanti la maggior parte delle qualità dinamiche della SM, incluso il servosterzo sensibile alla velocità.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Per gli appassionati e collezionisti di questo splendido modello…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La nuova Cadillac XT6

Per molti americani, Cadillac è un aggettivo usato per descrivere qualcosa di lussuoso.

Nonostante l’aura di raffinatezza di Cadillac, il marchio premium di General Motors ha perso clienti negli ultimi anni, e ora si sta imbarcando in un altro piano di turnaround.

L’ultima tabella di marcia prevede la demolizione di auto in difficoltà, l’investimento in veicoli elettrici, l’introduzione di nuovi stili di carrozzeria, la redazione di annunci pubblicitari e lo spostamento del quartier generale del marchio.

Al salone dell’auto di Detroit questa settimana, la GM ha introdotto un nuovo crossover Cadillac a tre file chiamato XT6.

cadillac xt6 2020 fronte retro

Ci sono due scelte di assetto: gli acquirenti che scelgono il rivestimento Premium Luxury ottengono accenti dai toni argento e lenti rosse fanali posteriori. 

Coloro che scelgono il rivestimento Sport ottengono lenti nere e chiare.

Le ruote da 20 pollici sono fornite di serie e le ruote da 21 pollici opzionali sono disponibili solo sul rivestimento Sport.

Il cruscotto è simile a quello che i guidatori vedono nella berlina CT6. Viene fornito con un nuovo controller rotante che “fa jogging”, spostandosi da un lato all’altro, come un joystick, oltre all’azione di rotazione dell’XT4. 

Offre ai guidatori un’altra opzione su come scegliere le selezioni sul touch screen se preferiscono non lasciare che le dita camminino.

Le tre file possono ospitare sei o sette persone: una planca intermedia viene fornita di serie, ma si può passare ad un paio di sedie da capitano. 

Una terza fila pieghevole e una seconda fila pieghevole a distanza sono di serie.

I proprietari possono scegliere tra finiture in legno e fibra di carbonio.
I sedili anteriori riscaldati e il volante riscaldato sono di serie. I sedili anteriori raffreddati sono opzionali, così come i sedili posteriori fuoribordo posteriori della seconda fila. Ma ahimè, il posto di guida ha solo un supporto lombare a due vie. Sei porte USB, due per ogni fila di sedili, vengono fornite di serie, così come un doppio tetto apribile con un paraluce.

C’è solo una scelta di motore e trasmissione: un V6 da 310 CV e 3,6 litri abbinato a una trasmissione automatica a nove velocità. 

Il motore riceve la tecnologia GM Active Fuel Management, che disattiva i cilindri quando il SUV viaggia a velocità costante, per risparmiare carburante. La trazione integrale è opzionale; la trazione anteriore viene fornita di serie.

L’XT6 è dotato di una vasta gamma di avanzate tecnologie di sicurezza, tra cui avviso di collisione anteriore, frenata di emergenza automatica con rilevamento dei pedoni, avviso punto cieco, avvertenza traffico incrociato posteriore, avviso di partenza corsia e assistenza mantenimento corsia. 

Le funzioni opzionali includono l’avvertimento del pedone posteriore, la frenata automatica di emergenza e uno specchio posteriore simile a quello trovato nella GMC Sierra.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Toyota Supra è tornata!

Svelata al Salone dell’auto di Detroit 2019

2019 Toyota Supra Detroit Auto Show

La Toyota è seria nel costruire auto che attraggano il cuore, non solo la mente.

La Supra nasce da una partnership con BMW.

Questa partnership è stata fondamentale per riportare in vita la Supra a causa degli enormi costi associati allo sviluppo di una nuova vettura sportiva.

Il capo Toyota Akio Toyoda ha sempre voluto riportare in vita la Supra.

Per essere all’altezza della reputazione dei suoi predecessori, la Supra ha subito numerosi test sull’estenuante tracciato di Nurburgring.

toyota supra 2019

“La nuova GR Supra è nata con i test al Nurburgring e posso dire onestamente che è un’auto divertente da guidare e migliore che mai”, afferma Toyoda.

L’auto sportiva a due posti ha un passo più corto rispetto all’attuale 86, pista più ampia e pneumatici di grandi dimensioni.
La distribuzione del peso 50 e 50 migliora la stabilità e la maneggevolezza.

La Supra ottiene la sua potenza dal turbo a sei cilindri del marchio tedesco BMW, un 3,0 litri da 250kW/500Nm, guidando le ruote posteriori tramite una trasmissione automatica a otto rapporti.

La sua parte anteriore è caratterizzata da un lungo cofano, fari orizzontali, un cofano motore pronunciato, e grandi dighe aeree integrate nel paraurti.

Le cime del tetto si ergono sopra il guidatore e si inclinano dolcemente in uno spoiler a coda di rondine, uno spunto stilistico che conferisce alla Toyota Supra un aspetto quasi fastback.
Il paraurti posteriore riceve un diffusore d’aria sovradimensionato affiancato da un paio di uscite di scarico rotonde.

E, come l’originale Supra, il modello di quinta generazione vanta un portello che migliora la praticità.

È concepito come un’auto sportiva con cui puoi vivere ogni giorno, non solo un giocattolo da pista che si trova nel garage durante la settimana.

Ci sono due modalità di guida, Normale e Sport, per modificare il suono del motore e la risposta, le impostazioni delle sospensioni e gli spostamenti del cambio.

La funzione di controllo della partenza spara la Supra da fermo a 100 km/h in 4,3 secondi.

L’ingegnere capo Tetsuya Tada ha segnalato l’agilità urbana del veicolo, la stabilità in curva e la maneggevolezza ad altissima velocità come aspetti importanti su cui concentrarsi durante i test.

L’aspetto da capogiro della Toyota Supra potrebbe non essere adatto a tutti, ha le proporzioni di un’auto sportiva classica con un cofano lungo, una cabina compatta e una parte posteriore con uno spoiler integrato.

Diverse pieghe e spazi vuoti aiutano a dirigere il flusso d’aria e conferiscono alla Supra un aspetto inconfondibile.

Al contrario, l’interno è un ambiente semplice con un layout decluttered, il display dello strumento digitale è affiancato da un display infotainment centrale.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Per gli appassionati di quest’auto, di seguito, alcuni modelli da collezione di questa magnifica vettura..

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Peugeot e-Legend: Concept futuristica

La concept car ispirata alla 504 coupè.

peugeot e-legend e peugeot 504

Il suo design è ispirato alla classica coupé Peugeot 504, con uno stile più aggressivo.
Ma al di là dell’aspetto muscoloso vecchio stile è un veicolo completamente autonomo, connesso, completamente elettrico. È un’auto che guarda al futuro senza svalutare il passato del marchio, e adoro il risultato.

La premessa di Peugeot con l’e-Legend è che non dovresti scendere a compromessi su nulla.
L’auto ha quattro modalità di guida, con le due autonome che vedono il volante rientrare nel cruscotto e aprire l’accesso a un display widescreen curvo da 49 pollici.

La modalità Soft ridurrebbe al minimo le distrazioni e i disturbi, mentre l’opzione Sharp sarebbe uno scenario da incubo di “massima connessione alla tua attività digitale” come i social network.

Quando vuoi guidare, la modalità Leggenda sarebbe il tuo valore predefinito, con una modalità Boost che aumenta l’eccitazione di guida.

Cambiando modalità di guida, aprendo e chiudendo le porte elettriche e controllando la musica si creerà un assistente vocale su misura per la guida autonoma. Una versione di questo assistente, dice Peugeot, si farà strada verso i veicoli di produzione dalla compagnia entro i prossimi due anni.

La compagnia francese Focal ha collaborato con Peugeot sul sistema audio integrato di e-Legend Concept.
Ciò include funzioni di zoning audio ordinate, come l’invio di istruzioni di navigazione solo al conducente e la creazione di una “bolla audio” per ogni passeggero.

Quindi possiamo essere distanti anche all’interno dello spazio chiuso di un’auto.
In un’altra collaborazione patriottica, Peugeot ha persino avuto la parfumerie parigina Ex Nihilo per sviluppare due profumi personalizzati per il concetto di e-Legend.

Il volante è stato reso spigoloso e ogni superficie piatta sembra essere stata pensata con un display.

In totale, Peugeot dice che ci sono 16 schermi all’interno della e-Legend, inclusi i 29 pollici nelle portiere e uno schermo da 12 pollici in ciascun parasole.

In termini di capacità di guida stradale, la Peugeot e-Legend è costruita attorno a una trasmissione completamente elettrica che eroga 340 kW alle quattro ruote e la porta da 0 a 100 km/h in meno di quattro secondi.
Peugeot promette un raggio d’azione di 600 km e una ricarica rapida ti consentirà di ricaricare più dell’80 percento in 25 minuti.

Per tutte le sue promesse tecniche, alcune delle quali sono ovviamente ancora speculative, la cosa più entusiasmante della Peugeot e-Legend è il suo design esterno.
L’aspetto di questo veicolo elettrico è sicuramente all’altezza dell’affermazione di Peugeot che “noioso” non è nel suo DNA. Che tu prenda il controllo o la lasci guidare da sola, un’auto come questa sarebbe fantastica in tutte le circostanze.

E questo è importante.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Peugeot e-Legend Concept – Stampa Artistica su Tela

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Auto volanti: Drone week di Amsterdam

Tra droni giganti e aerei ripiegabili
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Come sarà il futuro dei trasporti senza pilota..

Clicca sull’immagine per leggere l’articolo.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

New Mercedes GLE 2019

La nuova Mercedes GLE offre spazio, lusso e tecnologia superbi.

La Mercedes GLE è la quarta generazione di SUV di grandi dimensioni e di lusso della Mercedes. 

Fu introdotto nel 1997 e inizialmente chiamato Mercedes ML, ma oggi, con il suo nuovo nome, è un SUV lussuoso e spazioso che ospiterà cinque o sette persone.

Accanto alle sue alternative più sobrie, il design esterno della Mercedes GLE è certamente sorprendente. 

La sua grande griglia con l’imponente stella a tre punte Mercedes, le cupole del cofano e i fari a LED prominenti conferiscono un aspetto butch alla parte anteriore, mentre nella parte posteriore, una maggiore illuminazione a LED e una posizione ampia e tozza continuano l’aspetto granite-hewn.

E la Mercedes ha continuato il fattore wow all’interno, dove troverai linee accattivanti, finiture nere per pianoforte e accenti cromati.

La Mercedes GLE è dotata di due enormi schermi da 12,3 pollici come parte di ciò che siedono fianco a fianco e sembrano fantastici. 

Quello giusto può essere controllato al tocco o tramite un controller centrale alla base del cruscotto. Anche i menu sono semplici da seguire e vale la pena aggiungere la brillante realtà aumentata di Mercedes al navigatore satellitare.

Lo spazio è una parte importante del lusso e gli adulti alti seduti nelle prime due file della Mercedes GLE saranno molto felici. 

La zona posteriore è molto generosa per le ginocchia, mentre l’aggiunta di un tetto apribile panoramico non ostacola la zona della testa nella parte posteriore. 

Mercedes ha una grande tecnologia, tra cui la sua realtà aumentata, navigatore satellitare e ausili alla guida semi-autonomi. Naturalmente, la GLE presenta entrambi.

Mercedes GLE 2019 motori

Due motori saranno disponibili dal lancio: un diesel a quattro cilindri da 300 d e un 450 a sei cilindri con un impianto elettrico a 48 volt con assistenza “EQ”. 

Il 300 d è abbastanza veloce e restituisce un risparmio di carburante rispettabile, ma è un po ‘vocale quando viene spinto forte.

Il benzina 450 è molto più veloce, ma anche più liscia e silenziosa, ma richiederà più carburante in cambio.

La Mercedes si è concentrata sul comfort e sulla tranquillità e in entrambi gli aspetti la ​​GLE è molto buono.

La Mercedes GLE ha un solo assetto: AMG Line. 

È pieno di attrezzature standard, ma Mercedes ha semplificato le opzioni di aggiunta raggruppandole in pacchetti come Premium e Premium Plus. 

Questi includono cose come sedili di memoria, ricarica wireless per il tuo smartphone e keyless entry. 

Mercedes include anche uno dei migliori sistemi semi-autonomi in vendita.

Presentazione al Salone di Parigi.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Interni della Mercedes GLE

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Cover e porta chiavi per la propria Mercedes

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Orologi Mercedes per uno stile unico

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Per i Papà che vogliono regalare al proprio figlio la loro PRIMA Mercedes

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Alfa Romeo 8C 2300

Alfa Romeo 8C 2300 Spider

L’Alfa Romeo 8C è stata progettata da Vittorio Jano nel 1930 ed è una delle vetture più famose dell’Alfa Romeo. È stata prodotta dal 1931 al 1939 in diversi modelli i cui nomi richiamavano la cilindrata del motore.

Fu prodotta sia in versione da strada che da competizione. La sigla “8C“, derivante dal fatto che il motore era a 8 cilindri, è stata ripresa per il modello 8C Competizione.

La 8C ha rappresentato lo stato dell’arte del livello tecnologico dell’Alfa Romeo negli anni trenta: il motore a 8 cilindri in linea sovralimentato con compressore, è stato un’icona per la casa milanese e ha ottenuto numerosissime vittorie sportive in tutto il mondo e in ogni categoria, dalla Mille Miglia alla Targa Florio, dalle corse Gran Prix alla 24 ore di Le Mans

Alte prestazioni, una grande tenuta di strada e una buona affidabilità erano le principali caratteristiche che hanno fatto di questo modello uno dei migliori della sua epoca.

Alfa Romeo 8C 2300

L’Alfa Romeo 8C 2300 ha dominato il motorsport nella prima metà degli anni Trenta: tra il 1931 e il 1934 la vettura da corsa del Biscione ha vinto tutto quello che si poteva vincere, su strada e in pista.

Il suo punto di forza è senza dubbio il motore: un 2.3 a otto cilindri in linea con compressore Roots molto elastico in grado di offrire una spinta impressionante a qualsiasi regime, ma non mancano altre soluzioni tecniche molto interessanti.

L’albero motore è realizzato in due parti, separate da due ingranaggi cilindrici a dentatura elicoidale: uno comanda il compressore, l’altro l’albero a camme.
Una scelta adottata per ridurre le sollecitazioni di torsione.

L’Alfa Romeo 8C 2300 debutta in gara alla Mille Miglia del 1931, ma non vince a causa di numerose forature. Il riscatto arriva un mese più tardi alla Targa Florio con Tazio Nuvolari.

Due settimane più tardi, in occasione del GP d’Italia, Jano allestisce una versione della 8C con un telaio più corto di 10 centimetri e dotata di 195 CV. Questa vettura guidata da Giuseppe Campari e Nuvolari, conquista la vittoria e viene soprannominata Monza in onore del circuito che l’ha vista trionfare.

Nel mese di giugno arriva un altro successo importantissimo per l’Alfa Romeo 8C 2300, la 24 Ore di Le Mans, ottenuta grazie al duo britannico composto da Earl Howe e Henry Birkin.

La primavera del 1932 continua a portare vittorie rilevanti al Biscione: ad aprile Baconin Borzacchini permette alla 8C di conquistare la prima Mille Miglia, a maggio Nuvolari vince la sua seconda Targa Florio e a giugno il francese Raymond Sommer e Luigi Chinetti salgono sul gradino più alto del podio di Le Mans.

Anche nel 1933 l’Alfa Romeo 8C 2300 ottiene lo stesso dell’anno precedente: Mille Miglia ad aprile (Nuvolari), Targa Florio a maggio (Antonio Brivio)  e Le Mans a giugno (Sommer e Nuvolari).

L’ultima vittoria rilevante della 8C è quella conquistata dal transalpino Philippe Étancelin e da Chinetti alla 24 Ore di Le Mans, la quarta consecutiva per la Casa del Biscione.

Alfa Romeo 8C 2300 Le Mans

Le 8C 2300 risultarono formidabili protagoniste nelle più impegnative gare su strada dell’epoca.
Furono prodotte dal 1931 al 1934 in tre serie successive per un totale di 188 esemplari.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Modellini da collezione per gli appassionati di questa storica e stupenda vettura..

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lincoln Continental 2019

lincoln continental 2019

Mettendo da parte le voci persistenti che hanno fatto cadere il modello già nel 2020, la Lincoln Continental tornerà nel 2019, con un leggero aumento dei prezzi per essere adattata con le tecnologie aggiornate.

Secondo il sito CarsDirect, la berlina ammiraglia di Lincoln si doterà di un sistema di controllo automatico della velocità adattivo, il sistema Co-Pilot360 di Lincoln, diverse funzioni di assistenza alla guida tra cui frenata d’emergenza automatica, mantenimento della corsia e monitor per punto cieco. 

Alcuni di questi erano precedentemente disponibili solo quando si aggiunge il pacchetto tecnologico.

La versione Select del 2019 Continental ha un prezzo più alto rispetto allo scorso anno, ma ora viene equipaggiato con i pacchetti Tecnologia e Clima, ciò significa che verrà già caricato una telecamera a 360 gradi, display a comparsa e assistenza al parcheggio, oltre a sedili posteriori riscaldati, volante riscaldato e sbrinatore del tergicristallo, il tutto standard.

La versione top-end Black Label del Continental ora include il pacchetto tecnologico come equipaggiamento standard, insieme alla funzione regolabile a 30 vie per i sedili.

Come riporta CarsDirect, le vendite sono state molto lente per la grande berlina di lusso, da qui il futuro incerto del modello. Fino al luglio 2018, le vendite sono diminuite negli Stati Uniti del 30% rispetto allo scorso anno.

 

Lincoln Continental 80th Anniversary Coach Door Edition

Abbiamo riportato un’immagine della Lincoln che alludeva alla possibilità che possa ancora una volta produrre un’auto con le cosiddette porte del suicidio. Non c’era indicazione se sarebbe stato applicato a un modello completamente nuovo o alla Continental, che ha caratterizzato il design negli anni ’60.

Non ci è voluto molto prima che quella notizia diventasse pubblica.
L’azienda ha fornito dettagli e una serie di immagini che descrivono il ritorno delle porte dei suicidi per un’edizione speciale del modello Continental 2019.

La ragione ufficiale della nuova creazione è celebrare l’80 ° anniversario dell’esistenza del modello. La Lincoln Continental 80th Anniversary Coach Door Edition, come dice il nome ufficiale, avrà una produzione di 80 unità.

La ragione alla base è probabilmente quella di provare a dare nuova vita a un prodotto che, nonostante le sue numerose qualità e nonostante il suo design accattivante, ha faticato a conquistare un gran numero di acquirenti nel segmento.

La vediamo più nel dettaglio in questo video..

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Di seguito alcuni modelli da collezione dello Storico modello..

1939

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

1941

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

1948

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

1958

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

1961

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

1963

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lamborghini Urus: il primo SUV della casa di Sant’Agata

lamborghini urus

La prova del SUV a cura di Motorionline

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il tuo Modello da collezione in scala.. Clicca sul tuo preferito

Lamborghini Urus 1/18
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lamborghini Urus 1/20

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lamborghini Urus 1/24

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

O magari potresti regalare a tuo figlio la sua prima Lamborghini

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Guida autonoma: come funziona e che livelli ci sono?

guida autonoma

Approfondiamo meglio questo argomento con HDmotori

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Qual è il giusto livello di guida autonoma?

Motor1 intervista George Hotz creatore della socità Comma.ai

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La nuova Stratos

nuova stratos

Al salone di Ginevra: HDmotori..

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Vediamola più nel dettaglio con Automoto..

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Di seguito alcuni esemplari storici di questo magnifico modello di auto.

Lancia Stratos stradale del 1973

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lancia Stratos Relly 1975

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lancia Stratos stradale del 1974

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lancia Stratos Relly 1979

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

BMW serie 8 2019 coupé e cabrio

bmw serie 8 2019

Elegante e sportiva sia coupé che cabrio

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ora vediamo la versione cabrio più nel dettaglio

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Auto Union Type C Avus 1937

auto union type c 31

L’Auto Union Type C è una vettura da competizione progettata da Ferdinand Porsche e realizzata dal costruttore tedesco Auto Union nel 1936 per gareggiare nella formula 750 kg dei Gran Premi di automobilismo degli anni trenta. Vinse il Campionato Europeo Gran Prix nel 1936 con il pilota Bernd Rosemeyer e stabilì diversi record di velocità su strada.

Di tutte le tipo C costruite rimane un unico esemplare esposto al Deutsches Museum di Monaco di Baviera, donato al museo all’epoca della scomparsa di Bernd Rosemeyer.

Bernd Rosemeyer

Per quanto riguarda gli altri telai, in seguito agli eventi bellici della seconda guerra mondiale, la fabbrica della Auto Union a Zwickau passò sotto occupazione Sovietica e le vetture presenti furono requisite andando poi perdute.

Durante la maggior parte degli anni ’30, il gruppo Auto Union sviluppò una serie di auto da corsa costruite dall’unità di lavori Horch a Zwickau, in Germania. Le serie di auto, che sono state semplicemente nominate in ordine progressivo da Tipo A a D, erano vetture eccezionalmente potenti, di grandi dimensioni, con motore posteriore destinate a esemplificare l’ingegneria tedesca dell’epoca.

Le prime versioni delle vetture erano equipaggiate con motori V16 sovralimentati. La prima versione la Type A gareggiava nel 1934. La V16 era un motore da 4,4 litri che produceva poco meno di 300 CV e pesava poco più di 1800 chili. 
Era capace di 174 mph. L’anno seguente, costruirono una versione derivativa, il Tipo B. Il motore fu ingrandito a 5,0 litri e aumentò la pressione di spinta, portando la potenza a 370.

La forma evocativa del tipo C deve aver fatto scalpore nel 1937. In seguito, e soprattutto nel periodo post-bellico, le curve di questa vettura si fecero strada sulle auto di serie. Questo perché Auto Union è stata appositamente formata per la massima velocità sul circuito Avus vicino a Berlino. All’epoca era la pista più veloce del mondo.

Nel 1937, Auto Union aveva realizzato auto aerodinamica da record per tre anni. Il loro primo tentativo è stato con un tipo A a coda lunga e successivamente è stato realizzato un sorprendente Coupé tipo Lucca Rekordwagen. 

Auto Union avrebbe potuto considerare l’utilizzo di questi progetti in una normale gara di Grand Prix, ma non è mai successo. Un tipo D semplificato si presentò a Reims per il GP francese del 1938, ma si schiantò pesantemente durante le prove. Questa macchina avrebbe potuto avere una coda più corta rispetto alla macchina da record sopra.

La Type C è stata realizzata, come detto in precedenza, in funzione della formula 750 kg, questo regolamento prevedeva un peso massimo di 750 kg, non vi era alcun limite inerente alla cilindrata, al frazionamento motore o alla sovralimentazione, delle norme che al giorno d’oggi sarebbero del tutto fuori luogo, ma a quel tempo si era ancora agli albori della tecnica e contenere il peso totale del corpo vettura significava in un certo modo limitare le dimensioni del motore e quindi la potenza.

La caratteristica più innovativa è senza dubbio il collocamento del propulsore alle spalle del guidatore, in posizione posteriore centrale longitudinale, brillante intuizione di Ferdinand Porsche, una soluzione che migliorava la distribuzione dei pesi sui due assali, l’inserimento in curva e la motricità delle ruote posteriori.

Tecnica che tuttavia era molto avanzata per quei tempi probabilmente anche troppo, infatti dopo l’esperienza dell’Auto Union, venne recepita fino in fondo solamente 25 anni più tardi quando in Formula 1 la Cooper vinse schierando nuovamente un’auto a motore posteriore.

Il telaio è del tipo a traliccio tubolare realizzato in cromo-molibdeno rivestito da una carrozzeria in pannelli di alluminio, le sospensioni sono anch’esse innovative per l’epoca, sono del tipo a barre di torsione.

Il motore 16 cilindri a V di 45°, ha una cilindrata di 6.006 cm³, ha il monoblocco in alluminio e le testate in lega leggera, ha 2 valvole per cilindro, è sovralimentato mediante compressore volumetrico tipo Roots, sviluppa 520 CV ad un regime di 5.000 giri al minuto.

Nelle corse in salita, per limitare il marcato sovrasterzo tipico della vettura, venivano montate ruote posteriori gemellate, per mezzo delle quali i pattinamenti e le sbandate nelle curve lente diminuivano.

Nel 1936 la Type C vince 9 gare tra Gran Premi e Corse in Salita, di cui 7 grazie a Rosemeyer che conquista il Campionato Europeo Grand Prix e diventa anche Campione tedesco di Corse in Salita.
Lo stesso anno Ferdinand Porsche ricevette l’incarico da Adolf Hitler di progettare una vettura per motorizzare il popolo tedesco da produrre in larga scala, la famosa Volkswagen Maggiolino, il professore impegnato nella progettazione della utilitaria trascurò lo sviluppo della Auto Union.

La Mercedes-Benz invece investì molto tempo in ricerca e sviluppo, schierò una evoluzione della Mercedes-Benz W125 potenziata a 575 CV, recuperando competitività nella stagione 1937, quell’anno la Type C si aggiudica 8 corse: 5 Gran Premi, 2 Corse in Salita e una gara ad Handicap, ma il titolo Gran Prix lo vince la Mercedes-Benz.

La Type C corre solo nel biennio 1936-1937 infatti a partire dal 1938, per contenere le prestazioni delle monoposto divenute troppo potenti e veloci, la formula Grand Prix 750 kg viene sostituita dalla formula 3 litri, cioè da monoposto con peso invariato ma spinte da motori di cilindrata massima limitata a 3.000 cm³.

 

Basandosi sull’unica vettura esistente e facendo ricorso ai disegni tecnici originali, l’Audi ha costruito fedeli repliche dell’ Avus Type C Streamliner del 1937 diversi anni fa come commemorazione, che espone in occasione di manifestazioni automobilistiche.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Un’ auto stupenda con una storia importante.

Per gli appassionati e collezionisti di questo magnifico modello…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

I cruscotti più belli di sempre?

cruscotto auto

Ecco le strumentazioni più spettacolari…

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Audi E-Tron GT

e-tron audi

La futura Coupé della casa dei  quattro anelli con un cuore tutto Elettrico.

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Rolls Royce Phantom

Rolls Royce Phantom

Lusso Lusso Lusso!

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Celebrazione dei 90 anni di Rolls-Royce

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito utilizza cookies, anche di terze pati. Chiudendo questo banner, scrollando questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi