Jannarelly Design-1: Roadster da sogno | Love Motors | alVolante

Jannarelly Design-1: Roadster da sogno

jannarelly design 1

La Jannarelly Design-1 è l’ennesima nuova vettura sportiva a uscire dalla crescente industria automobilistica di Dubai. 

La città degli Emirati è diventata un punto di riferimento per il lusso e le supercar di lusso, poiché la città è uno dei centri commerciali più rinomati al mondo.

La Jannarelly Design-1 è una vettura sportiva in stile retrò che racchiude le esigenze di base di una roadster agile. 

L’uomo dietro lo stile della Design-1, Anthony Jannarelly, ha alcuni disegni degni di nota al suo nome tra cui Lykan HyperSport e Fenyr SuperSport di W Motors

Ha anche progettato il Sand Racer di Zarooq Motors , un dune-basher con 4 ruote motrici progettato per affrontare le numerose dune di sabbia degli Emirati Arabi con aplomb pur essendo completamente legale. 

Durante la progettazione dello Zarooq Sand Racer, Jannarelly ha unito le sue abilità a quelle di Frederic Juillot, un amante delle auto e un produttore di imbarcazioni su ordinazione che si è rivelato un esperto nel campo dei materiali compositi. 

Insieme sotto la bandiera di Jannarelly e Juillot Special, hanno iniziato il marchio automobilistico Jannarelly.

La Design-1 presenta stili di design presi in prestito dalle eccellenti piccole auto sportive europee che erano prevalenti negli anni ’60. 

Jannarelly Automotive descrive la sua nuova vettura come una roadster a 2 posti completamente personalizzabile, a trazione posteriore, dotata di un layout motore posteriore-centrale. 

La macchina pesa solo 710Kg ed è alimentato da un Nissan -sourced, naturalmente aspirato, 3,5 litri V6 che produce circa 308 CV e 371 Nm di coppia. 

Il motore è abbinato a un cambio manuale a 6 marce con differenziale a slittamento limitato. La combinazione della sua potenza elevata e del suo corpo leggero significa che l’auto dovrebbe essere ottima per guidare in pista, come sostiene l’azienda. 

È in grado di raggiungere una velocità massima di circa 220 km/h e vanta una accelerazione stimata di 0-100 km/h di 4 secondi.

L’auto è stata progettata per inculcare il meglio di entrambi i mondi; linee vintage e ingegneria meccanica semplice derivante dalle vetture sportive degli anni ’60 combinate con materiali moderni complessi e leggeri.

Il front-end ha le tracce degli iconici piloti Le Mans degli anni ’50, tra cui la Ferrari 250 TR e la Jaguar D-Type sportscar.

È interessante notare che, tra i recenti disegni di auto, la facciata anteriore sembra molto simile a quella della Jaguar C-X75 Conceptche. 

Al posteriore, la Design-1 ha due piccoli fanali rotondi e un enorme diffusore posteriore. Il telaio è realizzato con tubi in acciaio leggero e pannelli strutturali in alluminio, mentre il corpo è composto da pannelli in fibra di vetro non strutturale o in fibra di carbonio stampata.

Per mantenere il peso più basso possibile, molti altri componenti come i sedili della Design-1 sono anch’essi in fibra di carbonio.

 

Le auto saranno assemblate a mano presso la sede dell’azienda a Dubai.

Ispirata alle “barchette” degli Anni 50, questa spider “cucita a mano” attinge alle tecnologie più recenti per restituire un piacere di guida antico.
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito utilizza cookies, anche di terze pati. Chiudendo questo banner, scrollando questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi